Category Archives: Testi

Crashing Stocks. La trasformazione cinese arriva ad un punto di svolta

Articolo di Ralf Ruckus (infoaut.org, settembre 2015). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , | Comments Off on Crashing Stocks. La trasformazione cinese arriva ad un punto di svolta

Nella fabbrica globale. Vite al lavoro e resistenze operaie nei laboratori della Foxconn

Libro di Pun Ngai, Lu Huilin, Guo Yuhua e Shen Yuan (2015). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , , , | Comments Off on Nella fabbrica globale. Vite al lavoro e resistenze operaie nei laboratori della Foxconn

Una nuova palestra della ricerca sociale

Articolo di Ferruccio Gambino e Devi Sacchetto (2015). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , | Comments Off on Una nuova palestra della ricerca sociale

Riflessioni critiche sul modello Foxconn

Articolo di Pun Ngai, Han Yuchen, Guo Yuhua e Lu Huilin. Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , , , | Comments Off on Riflessioni critiche sul modello Foxconn

Sul confine dell’inferno. La Foxconn in Messico

Articolo di Devi Sacchetto e Martìn Cecchi (dicembre 2014). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , , | Comments Off on Sul confine dell’inferno. La Foxconn in Messico

La volpe alle porte dell’Europa. La Foxconn in Turchia

Articolo di Rutvica Andrijasevic , Nuran Gülenç e Devi Sacchetto (2013). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , , , | Comments Off on La volpe alle porte dell’Europa. La Foxconn in Turchia

10 paragrafi contro 1 mela marcia – iSchiavitù alla Foxconn

Foxconn è la più grande azienda terzista del mondo nel settore elettronico, e nelle sue grandi fabbriche in Cina ed altri paesi, produce per Apple, Sony, Google, Microsoft, Amazon ed altre marche. I lavoratori della Foxconn sono gli “iSlaves” (“schiavi 2.0”) che in terribili condizioni di lavoro producono i nostri apparecchi elettronici – come gli iPhones, i Kindles o le Playstations. Nel 2010, una serie di suicidi tra i lavoratori scosse le fabbriche cinesi della Foxconn e richiamò l’attenzione del mondo intero. Messa sotto pressione dalle grida di protesta, la Foxconn promise un miglioramento delle condizioni di lavoro ed un aumento dei salariali, ma in realtà da allora la situazione non è cambiata in meglio; la Foxconn ha accelerato le delocalizzazioni verso l’entroterra cinese, impiega studenti-apprendisti e quindi manodopera ad ancor più basso costo, nasconde gli incidenti sul lavoro per risparmiare e continua ad amministrare adoperando un regime paramilitare. Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , | Comments Off on 10 paragrafi contro 1 mela marcia – iSchiavitù alla Foxconn

“Nessuna possibilità di ritirata”. Le sfide della nuova classe operaia cinese, migrante e precaria

Intervista con Pun Ngai (2012). Continue reading

Posted in Testi | Tagged | Comments Off on “Nessuna possibilità di ritirata”. Le sfide della nuova classe operaia cinese, migrante e precaria

Libro: Cina, la società armoniosa

di Pun Ngai (2012). Continue reading

Posted in Testi | Tagged | Comments Off on Libro: Cina, la società armoniosa

Le spine del lavoro liquido globale

di Ferruccio Gambino e Devi Sacchetto(2012). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , | Comments Off on Le spine del lavoro liquido globale

Fine dell’era della fabbrica del mercato mondiale

di Pun Ngai, Han Yuchen, Shen Yuan, Lu Huilin (2012). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , , , | Comments Off on Fine dell’era della fabbrica del mercato mondiale

La Foxconn è vicina

di Rutvica Andrijasevic e Devi Sacchetto (2012). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , | Comments Off on La Foxconn è vicina

Cina: epicentro emergente del conflitto mondiale tra capitale e lavoro?

di Beverly J. Silver e Zhang Lu (2010). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , , , , | Comments Off on Cina: epicentro emergente del conflitto mondiale tra capitale e lavoro?

La ridefinizione del discorso sulla classe in Cina

di Pun Ngai e Chris King-Chi Chan (2008). Continue reading

Posted in Testi | Tagged , | Comments Off on La ridefinizione del discorso sulla classe in Cina